Polizza Scoppio Incendio

Cos'è?

Si tratta di una polizza assicurativa obbligatoria che bisogna sottoscrivere prima di richiedere un mutuo. Inizialmente era facoltativa ma successivamente il legislatore ne ha sancito l'obbligatorietà rendendo impossibile per una banca l'erogazione del mutuo senza la presenza della suddetta copertura.

Le banche, nel momento in cui propongono un mutuo per l'acquisto di un'abitazione abbinano una polizza scoppio incendio che include spesso garanzie aggiuntive oltre a quelle obbligatorie previste dalla normativa.

Di seguito un elenco di garanzie obbligatorie a copertura dei danni subiti dall'immobile:

  • incendio (parziale/totale;)
  • fulmine;
  • esplosioni e scoppio non causati da ordigni esplosivi;
  • caduta di aeromobili, loro parti o cose trasportate;
  • danni arrecati al fabbricato per ordine dell'Autorità allo scopo di impedire o di arrestare l'incendio (ai sensi dell'art.1914 del Codice Civile), con il massimo di €5.000,00 per anno e per evento;
  • spese sostenute per demolire, sgomberare e trasportare ad idonea discarica i residui del sinistro sino alla concorrenza del 10% del capitale assicurato, con l'esclusione delle spese relative alle operazioni di decontaminazione, disinquinamento, risanamento o trattamento speciale dei residui stessi, con il massimo di €2.500,00 - per anno e per evento.

Chiarite quelle che sono le garanzie obbligatorie dovremo verificare con attenzione se nella proposta assicurativa ricevuta dalla banca ci siano garanzie "facoltative" e la nostra reale volontà ad acquistarle.
La presenza di coperture aggiuntive determina un incremento importante del premio che andremo a pagare ed è quindi opportuno analizzare con attenzione l'offerta.

Come si paga il premio di polizza?

Solitamente le banche prevedono il pagamento della polizza scoppio incendio su base mensile con un costo che oscilla tra i 30 e i 50 euro che può aumentare o diminuire sulla base di alcune variabili come l'acquisto di ulteriori coperture (es. la garanzia "furto").

Se si sceglie di pagare l'intero importo in un un'unica soluzione il risparmio potrebbe essere notevole.

Non siamo obbligati a sottoscrivere la polizza offerta dall'istituto di credito erogante ma possiamo valutare anche altre Compagnie assicurative per ottenere una soluzione più conveniente.

Garanzia a "Primo Rischio Assoluto"

E' bene giunti a questo punto fare chiarezza sulla garanzia "primo rischio assoluto".
Si tratta di un'opzione che ci consente di assicurare un capitale inferiore rispetto all'intero valore del bene.
La banca potrebbe infatti essere interessata ad assicurare un valore diverso rispetto a quello risultante dalla perizia come "il valore di ricostruzione a nuovo" o il "mutuo erogato".

Come avviene il pagamento del sinistro?

In caso di sinistro la Compagnia di assicurazione prima di procedere al rimborso dovrà ottenere l'autorizzazione dalla banca che ha erogato il muto. L'impresa assicurativa potrebbe negarci il rimborso qualora dalle indagini effettuate dovesse emergere che la causa dell'incidente non sia derivata da un evento fortuito.
Ricordiamoci, dunque, che perderemo il diritto al risarcimento nel momento in cui il sinistro sarà determinato dalla nostra incuria o disattenzione, come il mancato spegnimento di elettrodomestici, la mancata manutenzione della caldaia, o situazioni similari.

Quale polizza scegliere?

La banca come già detto potrà proporci le sue condizioni per assicurare l'immobile a seguito di scoppio ed incendio ma non dimentichiamoci che siamo liberi di presentare all'istituto erogante anche la nostra proposta assicurativa.
Con molta probabilità nel libero mercato saremo in grado di individuare una copertura assicurativa più adatta alle nostre esigenze e ad un prezzo più basso, ricorrendo ad una soluzione a premio unico anticipato.