Patronato: di cosa si tratta e come aprirlo

Patronato: di cosa si tratta e come aprirlo

03/Aprile/20

Che cos è un Patronato

Si tratta di enti di assistenza sociale senza fini di lucro, regolamentati dalla legge numero 152 del 2011 e posti in essere e gestiti dalle confederazioni o dalle associazioni nazionali dei lavoratori. Il fine della costituzione di questa associazione è quello di fornire informazioni utili ai lavoratori, dipendenti e autonomi, ai pensionati e ai singoli cittadini. Le prestazioni offerte ai vari utenti sono di tipo socio-assistenziali, prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale, pensioni e liquidazioni, fondi pensione complementare e informazioni ed assistenza sulla sicurezza sociale, sul diritto di famiglia, sulle successioni e sulla legislazione fiscale. Inoltre garantisce informazioni circa la sicurezza sul lavoro e fornisce aiuto agli italiani all’estero.

Informazione Pubblicitaria

Come aprire un Patronato

Per quanto riguarda i passaggi da seguire per aprire uno di questi centri, la legge 152/2001 “Nuova disciplina per gli istituti di patronato e di assistenza sociale” è la legge di riferimento.

Essa prevede che l’abilitazione ad esercitare questa attività venga rilasciata esclusivamente dal Ministero del Lavoro, che la concede esclusivamente ai sindacati, ai sostituti d’imposta o alle associazioni che promuovono i patronati con non meno di 50.000 soggetti iscritti. Alla richiesta da inviare al Ministero devono essere aggiunte informazioni dettagliate: disponibilità finanziarie, denominazione dell’istituto, finalità del patronato, organizzazione della possibile sede legale e la gratuità delle prestazioni. La conferma della ricezione della domanda avviene entro 90 giorni dall’invio. L’ok definitivo avviene entro un anno ma attenzione: qualora la domanda dovesse essere rifiutata, non sarà possibile richiedere la costituzione di un patronato per i successivi 5 anni.